Consulenza Genetica Prenatale

A COSA SERVE

Accertare l’eventuale presenza nel feto o nell’embrione (nel caso di diagnosi pre-impianto) di una condizione geneticamente determinata, anche mediante l’esecuzione di test genetici in epoca prenatale.

A CHI SI RIVOLGE

A tutte le coppie ed alle donne con una gravidanza in corso per cui sussista un rischio di patologia genetica fetale.

QUANDO ESEGUIRLA

Viene eseguita durante la gravidanza in occasione di:

  • familiarità per malattia genetica nota
  • malformazione fetale
  • positività a test non invasivi di screening (Bi-test e NIPT)
  • positività a test genetici di diagnosi prenatale invasiva
  • scopo informativo o interpretativo, prima o in seguito all’esecuzione di test genetici di diagnosi prenatale invasiva e non invasiva, in caso di risultato normale o patologico.

TEST GENETICI

Nel corso della consulenza il medico genetista valuterà quali specifici ed appropriati test proporre alla coppia e/o al feto, mediante metodiche non invasive (NIPT) o invasive, attraverso l'invio di campioni biologici (sangue materno, villi coriali, liquido amniotico) presso laboratori autorizzati ed attrezzati nel fornire una risposta entro i termini di legge. 

APPROFONDIMENTI

se vuoi approfondire l’argomento, clicca qui.

Condividi su:

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail